banner

Consulenza, Supporto e Training

RDS Made in Italy

RDS offre molteplici servizi:

per definire, ottimizzare, monitorare e integrare i propri processi, in maniera tale da rendere più efficiente ed efficace il proprio business.
Per raggiungere tali finalità RDS propone un flusso di lavoro articolato nei seguenti step:

  • DEFINIZIONE DEGLI SCOPI, è la fase di Consulenza a diretto contatto con la Direzione aziendale. Si conduce una prima analisi delle problematiche emerse nell’organizzazione del lavoro e si definiscono gli obiettivi di miglioramento che si intendono raggiungere con il progetto.
  • CREAZIONE DEL GRUPPO DI PROGETTO, composto generalmente da non più di tre persone è il team che svolge il lavoro di analisi e progettazione.
  • MAPPATURA DEI PROCESSI AZIENDALI, vengono descritti i Processi e le attività aziendali attraverso determinati parametri:
    • Definizione della catena del valore e dei mega process;
    • Rappresentazione dei major che compongono ciascun mega process e delle relazioni esistenti con i principali input ed output;
    • Definizione di input, output e sub process di ogni major;
    • Individuazione delle attività principali, degli input e degli output di ciascun sub process.
  • INDIVIDUAZIONE DEI PROCESSI CRITICI, si traccia una mappa di quali processi aziendali occorre reingegnerizzare a seconda della priorità. Tale operazione avviene attraverso tre criteri:
    • Negatività, minore o maggiore presenza di disfunzioni;
    • Criticità, grado di problematicità nell’impatto con i clienti esterni;
    • Potenzialità, vantaggio di costi che il miglioramento dei processi stessi porta al cliente. Importante in questa fase è l’individuazione dei Process Owner, ovvero i responsabili di ciascun processo. Il loro compito è quello di verificare che il reengineering vada a buon fine, assicurandosi che ogni team sia in possesso delle risorse di cui ha bisogno, gestendo le interferenze con la burocrazia, salvaguardando i vari componenti del team.
  • ANALISI DEI PROCESSI, studio dei processi da reingegnerizzare per individuarne le logiche di funzionamento. Per procedere al meglio è necessario che il team di lavoro conosca le prestazioni di ogni singolo processo e i problemi che ne possono influenzare il funzionamento.
  • BENCHMARKING DEI PROCESSI, studiare come gli stessi processi funzionano nei principali competitors
  • ANALISI DEL VALORE, costruiti i processi si sviluppa un’analisi quantitativa volta a stabilirne i valori. Per farlo si effettua un’analisi del costo unitario di ogni attività.
  • DEFINIZIONE DELLE PERFORMANCE ATTESE del processo nella sua globalità e per singola attività. Tale operazione permette di controllare l’efficienza del processo stesso post reingegnerizzazione.
  • RIDISEGNO DEI PROCESSI, è la fase di reengineering vera e propria. Può assumere più frequentemente la forma della revisione delle strutture gerarchico funzionali o dei ruoli, ma si concentra sulla revisione dei meccanismi di coordinamento tra le unità funzionali, il sistema di pianificazione e coordinamento e quello di controllo e valutazione dei risultati. Le azioni più frequenti sono l’inglobamento di più mansioni in una, l’attribuzione del potere decisionale dal basso (con la conseguente eliminazione dei livelli gerarchici superiori), lo svolgimento di diverse mansioni e verifiche contemporaneamente.
  • AVVIO DI UN PIANO DI CHANGE MANAGEMENT, alcuni interventi di reingegnerizzazione rischiano di non venire accettati e condivisi da coloro che si trovano a vivere il cambiamento, con il rischio che vengano considerati corpi estranei. Alla base di tali reazioni vi sono vissuti aziendali spesso derivati dalla storia individuale, ma più frequentemente formatisi per effetto delle percezioni collettive dell’organizzazione, che vanno a costituire ciò che in gergo viene chiamato il “clima” aziendale. Per evitare le reazioni di rigetto RDS propone un piano di comunicazione volto a favorire la diffusione delle informazioni e la riflessione sulla necessità dei cambiamenti proposti.
  • AVVIO DEI NUOVI PROCESSI, probabilmente la fase più delicata per le inevitabili difficoltà che comporta il cambiamento di processo. Fondamentale è la funzione del Process Owner per eliminare possibili intoppi e difficoltà di avvio e di funzionamento.

finalizzata alla completa soddisfazione dei propri clienti.
L’installazione dei pacchetti offerti da RDS avviene sia con la tradizionale “licenza d’uso”, sia in modalità SaaS, tramite collegamento Internet.
RDS ha creato un Centro di Supporto on-line (ubicato nella sede di Parma) contattabile telefonicamente in qualsiasi momento dai clienti, per segnalare eventuali problematiche insorte; i consulenti applicativi e informatici RDS sono a disposizione per trovare la soluzione più rapida ed efficace.
Le filiali di Milano, Modena e Roma facilitano l’intervento territoriale presso i clienti e sono sempre pronti a effettuare personalizzazioni e/o implementazioni sulla versione standard dei pacchetti. Partners certificati aumentano la capillarità degli interventi, lavorando in piena sinergia con lo staff.
I Responsabili Commerciali di Area sovrintendono, nelle proprie aree di competenza, alle varie funzioni aziendali e sono preposti a monitorare la soddisfazione dei clienti.
RDS è costantemente tesa a fornire le soluzioni e i servizi migliori grazie anche ai consigli ed alle indicazioni dei clienti stessi, sempre tenuti in massima considerazione.
RICHIEDI SUBITO UNA DEMO GRATUITA DEL NOSTRO ERP

RDS vuole mantenere con i propri clienti un rapporto duraturo e soddisfacente nel tempo, perché l’acquisizione di un cliente è solo il primo passo.
Per questo, dopo la fase di avviamento in cui RDS o i suoi Partners certificati forniscono al cliente le nozioni tecniche per la sua autonomia operativa, si attiva un lungo periodo di collaborazione e di supporto, per conservare nel tempo i migliori livelli di riuscita.
Questa collaborazione, anche a lunga distanza, ha lo scopo di valutare insieme al cliente la necessità di eventuali interventi finalizzati a mantenere le soluzioni al passo con le sue esigenze, sempre in costante evoluzione.
Il servizio di manutenzione degli applicativi è gestito dal CNA (Centro Nazionale di Assistenza), che provvede alla soluzione di eventuali anomalie e all’aggiornamento dei programmi a seguito di modifiche al software di sistema.
Il CNA è l’organizzazione tecnica che fornisce ai clienti, alle filiali RDS, e ai Partners Certificati il supporto necessario alla gestione della manutenzione degli applicativi.
Per comunicare con il CNA, i clienti possono utilizzare l’indirizzo internet cna@rds-software.com e/o il servizio Web Call dal portale.

RDS organizza momenti formativi rivolti sia ai propri clienti sia ai prospect, con l’obiettivo di fornire una visione generale degli strumenti, delle funzionalità, dell’architettura e delle strategie d’implementazione delle proprie soluzioni.
La partecipazione a questi corsi favorisce la conoscenza generale sulla parametrizzazione dei moduli che compongono le piattaforme RDS : questi momenti formativi consentono di personalizzare la soluzione adattandola alle esigenze di ciascuna azienda.